Amministrazione Trasparente
Pubblicità Legale
Responsabile della protezione dei dati (DPO) del CRAUP
Privacy
URP


Gestione allerta Coronavirus


aggiornamento 24.06.2020

In osservanza delle Linee di indirizzo regionali per le strutture residenziali extraospedaliere - "Fase 2" (Allegato n. 3 dell'Ordinanza n. 55 del 29/05/2020) e Linee di indirizzo regionali per le strutture residenziali extraospedaliere - "Fase 3" (Allegato A dell'Ordinanza n. 61 del 22/06/2020) con le quali la Regione Veneto ha dato disposizioni per l'accoglienza di nuovi ospiti e l'accesso dei familiari, visitatori e di altro personale esterno presso le strutture residenziali extraospedaliere, si informa che il CRAUP sta predisponendo le procedure relative, al fine di regolare la riapertura dei Centri Diurni e l'accesso alle strutture in completa sicurezza.


aggiornamento 06.04.2020

In osservanza del D.P.C.M. 01/04/2020 relativo alle misure per il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19, si dispone che:

  • In via precauzionale e preventiva, sia vietato l’accesso ai visitatori esterni (familiari, volontari ecc..) e alle persone non autorizzate. Potrà essere prevista una motivata eccezione ai familiari di ospiti in condizioni di terminalità e per la quale dovrà essere rilasciata apposita autorizzazione dalla UOI allo scopo riunita. I familiari autorizzati potranno essere presenti con mascherina e guanti per un massimo di 15 minuti fino a due volte al giorno. Durante le visite dovrà essere presente un familiare alla volta.
  • Volontari (AVO e altri) non potranno aver accesso alla struttura sino a nuova disposizione.
  • Saranno sospese anche le presenze programmate di LPU o altre figure che frequentano la struttura per stage, tirocini o altro.

Nei documenti seguenti sono presenti, in maggiore dettaglio, le indicazioni per familiari, visitatori, personale, volontari, tirocinanti, ecc., suddivise per ciascuna struttura:

F.to Il Direttore del CRAUP, dott. Daniele Roccon


In osservanza delle Direttive della Regione Veneto Prot. n. 109224 del 06/03/2020, Prot. n. 119071 del 12/03/2020 e Prot. n. 144859 del 03/04/2020 si dispone inoltre:

  • La chiusura dei Centri Diurni di Piove di Sacco e di Stra, con decorrenza 07/03/20200 fino alla cessazione dello stato di emergenza.

F.to Il Direttore del CRAUP, dott. Daniele Roccon



Il Centro Residenziale per Anziani Umberto I (CRAUP) eroga servizi residenziali e semiresidenziali prevalentemente ad anziani non autosufficienti.


I servizi residenziali comprendono l'ospitalità a tempo indeterminato e l'ospitalità temporanea, mentre il servizio semiresidenziale corrisponde all'ospitalità diurna in Centro Diurno.


Vengono garantite prestazioni socio-assistenziali, sanitarie e riabilitative in convenzione con l'Azienda ULSS territorialmente competente (ULSS 6 e ULSS 3).


Il CRAUP gestisce tre strutture residenziali (case di riposo) in Veneto, con due Centri Diurni e due Sezioni per l'assistenza alle persone in Stato Vegetativo. Due strutture sono localizzate a Piove di Sacco (Padova) e una a Stra (Venezia). Il servizio di Centro Diurno è disponibile sia a Piove di Sacco che a Stra.


Leggi di più...